Subscribe to our newsletter

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetuer adipiscing elit, sed diam nonummy nibh euismod tincidunt ut laoreet dolore magna aliquam
[contact-form-7 404 "Not Found"]
Title Image

In viaggio con Moreno De Giorgio

Design Stories, progetto lanciato da The Quadrifoglio Group per raccontare il percorso di sviluppo delle lampade con le parole del loro designer, oggi svela il progetto LightSound che Moreno De Giorgio ha ideato in collaborazione con Officity e NYXbyKarboxx. Il processo di creazione ci ha portato in un viaggio on the road con il designer italiano per scoprire ogni singolo passaggio che ha permesso di produrre questa soluzione unica per le necessità di comfort visivo e acustico degli spazi lavorativi.

Il risultato del progetto, nato dalle mani di questo artigiano della luce, assume una forma triangolare, da una parte piena e dai bordi morbidi per il pannello fonoassorbente, dall’altra vuota e spigolosa per la lampada LED. LightSound, presentandosi in maniera limpida e definita, è visceralmente legato alle caratteristiche personali di Moreno. È nato nel silenzio dell’approccio con l’oggetto, si è fatto strada nella certezza del designer che lo spazio è strumento di lavoro contaminato dai suoi fruitori.

Il mondo dell’ufficio cambia insieme agli attori che lo vivono e che hanno occhi influenzati da altre culture e da altre architetture conosciute nei loro viaggi. Continui spostamenti che rendono i professionisti rapidi e mobili, con grandi capacità di adattamento a nuovi modi di lavorare e a moderne tecnologie. L’ufficio mantiene come unica costante il bisogno di scambio tra persone,  di dialoghi e di idee. Per questo motivo, LightSound interviene nello spazio soddisfando l’esigenza di vedersi e sentirsi fornendo due moduli distinti e antitetici, con una lampada LED che da luce e con un pannello che assorbe il suono in un equilibrio di energie.

La collaborazione tra queste due divisioni del Gruppo Quadrifoglio ha permesso di realizzare un prodotto sia tecnico, sia di design che nasce dalla creatività e dallo studio, dalla tecnica e dall’estetica, e, infine, dall’alchimia di sensazioni che prova il designer. LightSound genera uno spazio dedicato al suono della luce, inserendo, nell’habitat ufficio, un prodotto che si tramuta in nuvole, un elemento organico intrinseco e integrato non all’ambiente, ma alle persone che ci lavorano.

La strada percorsa ha delineato Moreno nella veste di giardiniere che, osservando e curando steli di lampade, ha fatto germogliare una tecnologia nascosta e una bellezza nelle forme timidamente esibita.

Rimangono queste sue parole nell’aria, tra i chilometri e i caselli dell’autostrada: “Considero il design come approccio mentale verso qualcosa di utile che va ideato, qualcosa che risolve una necessità tramite la sua funzione. È un equilibrio che deve considerare diverse componenti, un mix a volte fortuito, un rapporto con svariati modi di vedere il prodotto finito attraverso gli occhi dei diversi attori che intervengono della sua creazione”.